Casa

Arredamento shabby chic: le caratteristiche e i vantaggi

Lo stile shabby chic combina elementi dell’inizio del XX secolo con elementi della fine del XX secolo. È caratterizzato da una combinazione di mobili e materiali rustici e vintage e da un’atmosfera informale e rilassata.

Le influenze dello stile shabby chic per l’arredo

È spesso associato all’estetica “cottage” o “rustica”, ma si può trovare anche in ambienti più moderni. È spesso visto come una reazione contro l’estetica modernista che era popolare all’inizio del XX secolo e come un modo per riportare un’atmosfera più rustica nelle case e nelle aziende.

I vantaggi dell’utilizzo di questo stile in casa o addirittura in azienda sono molteplici. In primo luogo, può contribuire a riportare in auge un elemento del passato che è andato perduto nel mondo di oggi. In secondo luogo, può creare un’atmosfera rilassata e informale che può risultare attraente sia per i clienti che per i dipendenti. Infine, può aiutare a risparmiare sull’affitto e sulle utenze grazie all’utilizzo di materiali a minor consumo energetico.

Le caratteristiche dello stile shabby chic

L’arredamento shabby chic è una tipologia di arredo che si riconosce per il suo stile vintage e l’ampio assortimento di materiali e colori che lo caratterizzano. Il suo obiettivo è quello di creare un ambiente stile vintage e accogliente, con una personalizzazione non minimalista e un’aggiunta particolare estetica che si riflette sulla storia dell’edificio.

Dobbiamo ovviamente aggiungere che è versatile, dal momento in cui l’atmosfera che si ottiene è molto accogliente e romantica, ma anche “fresca” al contempo. Questo genere di arredo permette di selezionare mobili di un certo livello, ma anche di sfruttare il cosiddetto Made in Italy. La parola d’ordine è una: comfort.

Perché scegliere lo stile shabby chic

Questa tipologia di arredo è amatissima per un motivo: permette di personalizzare la casa in modo tale da ottenere un aspetto ordinato e confortevole al contempo. Si rifà molto allo stile dell’Inghilterra e della Provenza d’altri tempi, e in particolar modo alle case di campagna.

Non è un caso, infatti, se possiamo trovare tessuti naturali, dalle sfumature candide e talvolta romantiche. Inoltre, grazie ai prodotti disponibili in commercio, è possibile creare un’atmosfera sognante, ma non solo: lo shabby chic è legato al riuso creativo, al riciclo, e dunque si ricerca un’autenticità di un certo tipo, una sorta di raffinatezza che esprime relax e persino allegria.

Gli accessori dello stile shabby chic

Che cosa non può mancare assolutamente in una casa con arredo shabby? In realtà gli elementi decorativi sono spesso ricorrenti: tazze, scodelle e utensili in cucina, magari dall’aspetto invecchiato e soprattutto dai colori pastello.

Un ottimo modo per arredare seguendo lo stile è sfruttare il riciclo creativo e magari rinnovare un mobile, o un vecchio oggetto – e persino uno strumento musicale – dando una finitura romantica e colorata, con nuance sempre tenui o a tinta unita. Le ceramiche sono molto apprezzate, così come alcuni tessuti naturali a base di lino, cotone e iuta. In ogni caso, il tema country può servire per l’ispirazione: anche cuscini, coperte e tovaglie a patto che presentino dei colori sempre tenui o sul pastello. Sì alle stampe con pois!

Related Articles

Check Also
Close
Back to top button